TA.RI a Milano (e altrove): come richiedere esenzione per condizioni economiche disagiate

Tari.milano.esenzione.volantino
Nel mese di Settembre Il Comune di Milano sta inviando a ciascuna famiglia l’avviso di pagamento dell’acconto TARI (Tassa Rifiuti)  con allegato modello F24 per il  pagamento in posta o in banca. L’imposta dal 2014 sostituisce la TARES.
Vi è, comunque, la possibilità, verificata l’esistenza delle condizioni economiche disagiate, di richiedere l’esenzione dall’imposta stessa sospendendone, per ora, il pagamento

VERIFICA IL DIRITTO ALL’ESENZIONE – DIFFONDI L’INFORMAZIONE
Consulta la delibera del Comune di Milano del 23.06.2014 art. 24 della TARI che prevede l’esenzione  per soggetti che versino nelle seguenti situazioni di grave disagio sociale ed economico:
– Nullatenenti o in condizioni di accertato grave disagio economico, quali i titolari esclusivamente di pensioni sociali o minime erogate dall’Inps.
– Le persone assistete in modo permanente dal comune.                                         

Ecco limiti di reddito che, considerato il numero dei componenti il nucleo famigliare, danno diritto all’esenzione:

 Screenshot 2014-09-04 14.08.17I valori per il 2014 sono pressoché uguali. La differenza è stimabile in pochi euro mensili.  Sono esclusi dal calcolo l’indennità di accompagnamento e gli assegni famigliari. L’esenzione non spetta per coloro che possiedono altri immobili oltre alla casa di abitazione

DOVE E COME PRESENTARE LA DOMANDA
All’ufficio Tributi di Milano Via Silvio Pellico 16 direttamente, per fax o con  raccomandata ricevuta di ritorno compilando il modello allegato presente sul sito del comune (richiesta esonero condizioni economiche disagiate).
La richiesta deve essere formulata su basi verificate e obiettive entro il 31.12.2014.
Nel frattempo non si procede al pagamento del Tributo e si resta   in attesa della risposta del Comune che, comunque perverrà nel corso del 2015 .

Qualora non cambino le condizioni economiche l’esenzione sarà tacitamente mantenuta anche negli anni successivi.

ESENZIONI NEGLI ALTRI COMUNI  ITALIANI
Anche negli altri comuni italiani, considerando l’autonomia  di ciascuno in materia,  esistono analoghe possibilità di esenzione. Fai così:
– Vai sul sito del Ministero dell’Economia – digita nome del Comune – avvia ricerca – consulta la delibera comunale sulla TARI,
-Verifica sul sito del Comune  stesso criteri e modalità di richiesta di  esonero. Scarica e compila, se hai diritto,  il modello

PER INFO E ASSISTENZA
Tel. 020202
Settore Tributi e Finanze Milano Via S. Pellico 16 Ufficio Condizioni Economiche Disagiate  tel.02.88454.011/179/103/093
Fax n. 02.88454193 – 101 -197

Allegato:  TARI.ESONERO.Modello Richiesta per condizioni economiche disagiate