Bonus Bebè Lombardia 2015: fino a 1.000 euro

La Regione Lombardia ha deciso un contributo economico “una tantum”, per i nuovi nati , di 800 euro per il secondo figlio e di 1000 euro dal terzo  figlio come sostegno alla crescita. 
Non è previsto per il primo figlio.
Questa è una delle cinque iniziative (Reddito di autonomia in Lombardia) deliberate dalla Regione l’8 Ottobre 2015 a  favore delle famiglie con redditi bassi o in condizioni di fragilità. Le altre riguardano:
– Esenzione dal pagamento del “superticket” regionale.
– Bonus affitti.
– Aiuti per disoccupati da oltre 3 anni.
– Aiuti per anziani e per disabili.
Sono stati stanziati  50 milioni per gli ultimi 3 mesi 2015 e 200 milioni per il 2016.

CHI NE HA DIRITTO:
– Genitori di figli nati tra l’8 Ottobre 2015 e il 31 Dicembre 2015 (dal secondo figlio).
– Residenza dei genitori o del genitore (famiglie mono genitoriali)  in Regione Lombardia da almeno 5 anni.
– Nuova Isee 2015 non superiore a € 30.000
Può ricevere Il Bonus Bebè Regione Lombardia 2015 anche chi ha già ricevuto aiuti economici simili come:
Bonus Bebè Inps 2015.
Fondo Nasko.
Fondo Cresco.
Fondo Sostengo.

COME FUNZIONA:
La Regione Lombardia riceve dagli Ospedali, in base alle nuove nascite, l’elenco delle famiglie aventi diritto e, in seguito, manda una comunicazione alle famiglie stesse informandole sulle modalità   per ottenerlo.
Chi ne ha diritto può, comunque, fare domanda anche se non ha ricevuto la comunicazione regionale (figlio nato in un Ospedale di altra Regione o nato a casa) . Potrà rivolgersi ad un Consultorio di fiducia (vedi allegato).

DURATA:
Per i nati nel periodo 8 ottobre 2015 – 31 dicembre 2015.
E’ preventivabile una continuazione della iniziativa  anche nel 2016 con modalità e tempi che saranno definiti.

 bonus bebè.lombardia.2015.volantino

 

Per saperne di più:
Sito dedicato Regione Lombardia

Per Info:
800.318.318 (Call Center Regione Lombardia)

Allegato:
Consultori